lunedì 25 giugno 2018 ..:: Vai all'elenco di tutti i nostri forum ::..   Accedi
:: Home » I Nostri Viaggi » città imperiali del marocco
Autore Messaggi
toursmarocco

Messaggi : 1
Locazione Geografica : Non Disponibile
Pubblicato Il : 14/03/2014 11.13.28  
Capitale di un impero dalla sua fondazione   Marrakech   la metropoli del sud del Marocco   ancora elefante grande prestigio : quello di dare il suo nome a tutto il regno. Si distingue per il carattere unico della sua popolazione e rimane berberi metropoli e nomadi del deserto .

Marrakech è in gran parte il lavoro di due dinastie berbere   gli Almoravidi e Almohadi Sahara Alto Atlante. Abu Bakr   famoso leader degli Almoravidi   sarebbe il primo fotogramma   nel 1062   una pietra casbah nord della corrente di Koutoubia   rapidamente trasformato in una fortezza di Youssef Ben Tachfine   suo cugino e successore . Sarà in pochi anni   di stabilire un impero che si estende dall'Atlantico ad Algeri e in Spagna nel Sahara . Youssef è morto quando il suo figlio Ali Ben Youssef   dà alla città un volto degno dell'impero . Moschee  palazzi  bagni turchi e bastioni salgono a maggior gloria dello stile moresco . Ma gli Almoravidi sono minacciati dalle incursioni almohade rigorosa dell'Islam ortodosso   uniti sotto la guida di Ibn Toumert predicatore. La città cadde nel 1147 per mano del sultano almohade Abd al - Mu'min . Sotto la pressione dei chierici riformatori ha ordinato la demolizione di palazzi e moschee. Marrakech divenne il centro di Islam e Occidente   protetta dai berberi dell'Alto Atlante   potranno godere di tre quarti di secolo durante una pace favorevole allo sviluppo degli scambi.
 Marrakech
Ma i governanti almohadi sono anche costruttori. Fin dall'inizio del suo regno   Abdelmoumen ha iniziato la costruzione di uno dei capolavori dell'arte ispano- moresca   la Moschea Koutoubia ( Koutoubiyya ) . Una generazione più tardi   Abou Youssef Yacoub (1163-1184) si espande la città con l'aggiunta della casbah   un nuovo quartiere a ridosso delle mura e crea il giardino di Agdal . Suo figlio Yacoub El - Mansour (1184-1199) aggiunge una nuova città imperiale a sud. Questo da solo insieme sono stati conservati moschea e il bel portone del palazzo chiamato Bab Agnaou . In contrasto con gli edifici degli Almoravidi   riccamente decorata   le costruzioni almohadi rivelano una unità molto concettuale e artistico. Hanno una eleganza delle linee  forme semplici e un vero puritanesimo religioso austero estetica di questa dinastia.

La morte di Yacoub El Mansour suoni declino del potere almohade. Nel 1212 suo figlio si è schiantato durante la famosa Battaglia di Las Navas de Tolosa. Un lungo periodo di anarchia e di lotte fratricide scosso il governo almohade crollò nel 1276. Marrakech è già stata conquistata nel 1269 da una nuova dinastia   i Marinids . Come risiedono a Fes   la città ha perso per due secoli il suo rango di capitale. Si trova in una città in rovina che entrano nel 1522 Saadian . Il loro nome sarà il simbolo della rinascita di Marrakech. Uno di loro   Ahmed El - Mansour   El Dehbi   " Dore "  costruito a nord della Kasbah   un enorme palazzo cerimoniale   El Badi . Alcuni anni dopo la morte di Ahmed El Mansour   il Marocco in una profonda crisi e soccombe a Marrakech alawiti nel 1668 . Sotto il loro dominio la sede del regno è trasferito a Fez e Meknes .

Sultano Moulay Mohamed Ben Abdellah rifatto Marrakech sua capitale . Dal 1757-1790 il suo regno a vantaggio gran parte della città. All'arrivo   il Sultano ha intrapreso significative operazioni di restauro della casbah e bastioni   avevano installato diversi giardini e costruito un nuovo palazzo reale . Dopo la sua morte la città conobbe anni di turbolenze e di povertà . Tutti i suoni ottocenteschi eco lotte fratricide e rivoluzioni di palazzo   che svolgono le potenze europee . Nel 1912   sotto il protettorato   Lyautey   chiedere il pianificatore Henri Prost modernizzare la città : crea vicino alla medina un nuovo quartiere   il Gueliz   per ospitare l'amministrazione e funzionari del protettorato.

sito : www.toursmarocco.com
facebook : www.facebook.com/toursmarocco.com
Youtube : www.youtube.com/toursmarocco
« Precedente   1 / 1   Successivo »
Copyright 2008 Elicriso, Tutti i Diritti Riservati   Condizioni d'uso  Privacy e Cookies