mercoledì 19 settembre 2018 ..:: Vai all'elenco di tutti i nostri forum ::..   Accedi
:: Home » Begonia » Begonia tamaya...un bel rebus
Autore Messaggi
Sandrasos

Messaggi : 2
Locazione Geografica : Non Disponibile
Pubblicato Il : 07/01/2007 22.22.33  
Ciao a tutti! son riuscita a "procurarmi" una piccola talea di begonia tamaya. L'ho riconosciuta su un libro, ma purtroppo a parte la foto non viene citato null'altro...
Visto che è una piantina che mi "acchiappa" moltissimo, per i suoi splendidi fiorellini rosa, qualcuno di voi sa darmi delle indicazioni? Riusciro' a farle emettere radici? Desidera sole o ombra? Va concimata spesso?
Ho cliccato "ricerca" nel web, ma non ho trovato nulla di interessante, aiutatemi voi! Grazie, Sandra ;)
Maria Giovanna

Moderatore

Messaggi : 424
Locazione Geografica : Sardegna

admin

Pubblicato Il : 08/01/2007 03.13.39  

Ciao Sandra,

era tanto tempo che non sentivo della Begonia tamaya o begonia maculata. Avevo letto qualcosa diverso tempo fa per cui sono andata a cercarla nei "sacri testi" e l'ho ritrovata.

Non credo che ti debba angosciare. Innanzitutto tieni conto che per quanto particolare è pur sempre una begonia e  conseguentemente rispecchia le caratteristiche della specie pur essendo molto particolare e poco diffusa..

Ti faccio una breve descrizione.

E’ una pianta originaria dell’America meridionale e  nella sua zona d’origine, ovvero nei climi tropicali. ha un portamento arbustivo e raggiunge anche i due metri e più d’altezza e fiorisce praticamente tutto l’anno.  Nelle nostre case la situazione è un po’ diversa. Come per tutte le piante se riusciamo a riprodurre il più fedelmente possibile le condizioni ambientali originarie la pianta prospererà alla grande, diversamente si adatterà ma con qualche piccola variante.

Alla luce di quanto detto ti illustro le condizioni di coltivazione.

La temperatura ottimale di coltivazione è intorno ai 18°C durante tutto l'arco dell'anno. Amano la luce intensa ma non il sole diretto.

Le annaffiature dovranno essere minime d’inverno, giusto il tanto da mantenere il terreno appena appena umido, mentre in primavera – estate, regola le annaffiuture in modo da mantenerlo costantemente umido ….  non inzuppato, mi raccomando assicurandoti sempre che l’acqua non ristagni. 

Per garantirle un ambiente fresco, tieni il vaso su un sottovaso dove avrai messo dei ciotoli o dell’argilla espansa dove terrai costantemente un po’ d’acqua un modo che la pianta benefici di un ambiente umido. Attenzione però a fare in modo che l’acqua non arrivi al vaso e quindi alle radici infatti sono piante che non sopportano i ristagni idrici.  Usa dei vasi di terracotta che aiutano la terra a respirare.

Le Begonie in generale ma questo è più che valido anche per la Begonia Tamaya, vanno rinvasate ogni anno, utilizzando un vaso leggermente più grande del precedente ma solo leggermente. Vasi troppo grandi fanno crescere di più l’apparato radicale a discapito di quello fogliare.  Usa un buon terriccio a base di torba che mescolerai con una parte di sabbia grossolana, materiale inerte ma ottimo per favorire lo sgrondo dell’acqua in eccesso. Per lo stesso motivo nel fondo del vaso metti anche dei pezzetti di coccio.

Per le concimazioni poiché la pianta si adatta ai nostri climi e quindi regolare il suo ciclo vitale di conseguenza, durante l’inverno e l’autunno la pianta rallenta la sua attività (contrariamente a quanto avviene nelle sue zone di origine) pertanto le concimazioni vanno sospese per essere riprese in primavera ed estate, periodi durante i quali la pianta riprende a vegetare alla grande. Il concime somministralo ogni 15 giorni  e abbi cura che abbia un titolo più alto di Potassio che favorisce la fioritura. Inoltre fai in modo che il concime abbia anche i microelemente (rame, zinco, cobalto, boro, molibdeno, ecc.) che in minima quantità sono tutti necessari per una corretta ed armonica crescita della pianta. Un altro consiglio spassionato. diminuisci sempre le dosi rispetto a quanto indicato sulla confezione del prodotto che usi. Il motivo di questo è semplice: le case produttrici hanno tutto l’interesse ad indicare delle dosi esagerate del prodotto ….chissà perché!

 

Passiamo ora alla riproduzione. Questo non è decisamente il periodo migliore per propagarla. Avresti dovuto aspettare a maggio per farti dare una sua talea (sempre per il discorso che in questo periodo la pianta è in riposo vegetativo e quindi tutte le sue funzioni sono rallentate…). Oramai l’hai presa. Proviamo a farla radicare e sottilineo proviamo.  Allora ho letto che la Begonia tamaya si moltiplica bene ponendo la talea in acqua. Sistemala perciò in un bicchiere e  mettilo in un luogo luminoso e caldo (a circa 20°C).  

Io quando faccio queste operazioni le mette in cucina, sopra il pensile o nel bagno. In questo modo ho un ambiente umido, luminoso e caldo. Aspetta che abbiano radicato (circa un mesetto) e poi con grande grande cautela (le radici saranno delicatissime essendo vissute in acqua), prendi la giovane piantina e mettila in un terriccio torboso in un vasetto piccolo  e trattala come le piante adulte. Dopo di che … speriamo bene, sempre per il principio che questo non è il periodo per fare talee.

 

Maria Giovanna  

 

 

Sandrasos

Messaggi : 2
Locazione Geografica : Non Disponibile
Pubblicato Il : 08/01/2007 22.57.00  

Ti ringrazio tanto per la lunga spiegazione e la quantità di consigli, francamente non speravo così tanto. domani mattina la trasferisco di vaso e ti faccio sapere.

grazie mille per l'aiuto

Sandra

Maria Giovanna

Moderatore

Messaggi : 424
Locazione Geografica : Sardegna

admin

Pubblicato Il : 09/01/2007 02.53.40  

Di niente, figurati. Fammi sapere come si evolve.

Maria Giovanna  

« Precedente   1 / 1   Successivo »
Copyright 2008 Elicriso, Tutti i Diritti Riservati   Condizioni d'uso  Privacy e Cookies