domenica 25 febbraio 2018 ..:: Vai all'elenco di tutti i nostri forum ::.. Registrati  Accedi
:: Home » Ortensia (Hidrangea) » Ortensia sofferente
Autore Messaggi
Filifero

Messaggi : 1
Locazione Geografica : Non Disponibile
Pubblicato Il : 08/01/2007 03.04.18  
Ho un'ortensia che sembra stia abbastanza male. e tutta coperta di una patina grigiastra e le foglie stanno annerendo verso i bordi e si stannpo come seccando (ma cadono prima di essere completamente rovinate). La patina potrebbe essere oidio? L'ho trattata una volta con un fungicida specifico. Mi conviene continuare a trattarla o aspetto che cadano le foglie naturalmente? Eventualmente tolgo le foglie malate (praticamente tutte)?
Maria Giovanna

Moderatore

Messaggi : 424
Locazione Geografica : Sardegna

admin

Pubblicato Il : 08/01/2007 03.31.31  

Dai sintomi che descrivi credo che la tua ortensia sia affetta da botrytis la cosiddetta "muffa grigia", vale a dire un fungo molto polifago e abbastanza dannoso per tutte le piante.

Prima di darti qualche consiglio pratico su come combatterla ho necessità di sapere alcune cose: la pianta si trova in casa o all'aperto?  Abiti in una zona a clima mite o gli inverni sono molto freddi? Sapresti per caso di quale specie di Ortensia si tratta?

 Maria Giovanna 


Piera1

Messaggi : 1
Locazione Geografica : Non Disponibile
Pubblicato Il : 08/01/2007 22.20.13  
E' oidio, anche le mie ce l'hanno, non le ho trattate perche col freddo si stanno spogliando, se la malattia si dovesse ripresentare in primavera allora faremo dei trattamenti adatti.
OlgaAcuccia!

Messaggi : 1
Locazione Geografica : Non Disponibile
Pubblicato Il : 09/01/2007 22.30.41  
Ti consiglio anch'io di attendere la bella stagione, cosi da sottoporre a trattamento la pianta solo se il problema si ripresentera sulle nuove foglioline.
L'ortensia e forte e robusta; le sue capacita sanno sempre stupire...
nikole


Messaggi : 133
Locazione Geografica : Lombardia

esperto

Pubblicato Il : 10/01/2007 13.00.11  

Anche io sono sicura che sia oidio; puoi trattarla con prodotti specifici e poi, nella prossima stagione, prova a nebulizzarla con acqua e alcool  (all'ombra!!!). Credo anche che sia opportuna una drastica potatura, in modo da lasciare massimo tre nodi: la pianta riprenderà con più vigore.

« Precedente   1 / 1   Successivo »
Copyright 2008 Elicriso, Tutti i Diritti Riservati   Condizioni d'uso  Privacy